Indice

 

                                                      PARTE IV

CONCLUSIONE  

ARTICOLO  23

Questo regolamento va ad integrare le norme dello statuto in base all' articolo 23 dello statuto stesso.

Le norme di questo regolamento possono essere integrate e/o modificate in base alle regole d’emanazione del regolamento interno. In deroga a questa norma si precisa che le notifiche che riguardano gli orari delle riunioni, le date delle riunioni e soprattutto il luogo delle riunioni, essendo il luogo indicato provvisorio, sono di competenza esclusiva della commissione di vigilanza che, se fa delle modifiche, ha l'obbligo di recapitare a tutti i soci una nuova copia modificata. Naturalmente queste modifiche vanno fatte solo se gli orari, le date ed il luogo delle riunioni cambiano per sempre e non solo per una volta o per un periodo, che può essere anche lungo, di tempo; infatti in tal caso è sufficiente avvisare i soci dei cambiamenti così come stabilito in questo regolamento.

 

ARTICOLO  24

Tutti gli atti dell'associazione adottati in base al regolamento interno del 28 giugno 1996 ed in base all'appendice al regolamento interno del 10 dicembre 1996 sono comunque validi ed efficaci.

In particolare si precisa che le deleghe permanenti fatte in base all'articolo 8 del regolamento del 28 giugno 1996 continuano ad avere efficacia con questo regolamento in base all'articolo 13.

 

ARTICOLO  25

Questo regolamento entra in vigore dal momento in cui viene approvato. Per tutto quanto non stabilito in questo regolamento si rinvia allo statuto e alle leggi esistenti in materia.

 

 N.B.: QUESTO REGOLAMENTO È STATO APPROVATO IN DATA  18 Aprile 1997 ED È  ENTRATO SUBITO IN VIGORE.